La nostra mission

La Carta europea della sicurezza stradale, guidata dalla Commissione europea, rappresenta la più grande piattaforma della società civile in materia di sicurezza stradale. Più di 3 400 organismi pubblici e privati si sono impegnati nei confronti della Carta e hanno portato avanti azioni e iniziative legate alla sicurezza stradale destinate ai loro membri, ai loro dipendenti e al resto della società civile.

Queste azioni hanno rafforzato la cultura della sicurezza stradale in tutta Europa, migliorato la conoscenza sulle cause degli incidenti e contribuito alla creazione di misure preventive e soluzioni.

La variegata comunità dei membri della Carta è composta da imprese, associazioni, autorità locali, istituti di ricerca, università e scuole. Tutti gli organismi impegnati ricevono un riconoscimento genuino e le loro azioni sono pubblicate in modo visibile sul sito, il che permette agli altri di trarre spunti e ispirazione.

Nello specifico, la Carta è tesa a

• incoraggiare e sostenere le associazioni europee, le scuole, le università, le imprese di tutti i tipi e dimensioni e le autorità locali a intraprendere azioni a favore della sicurezza stradale in Europa;

• riconoscere i contributi della società civile alla sicurezza stradale;

• facilitare l'acquisizione e la condivisione delle conoscenze sulle questioni legate alla sicurezza stradale nell'Unione europea da parte dei membri della società civile;

• facilitare un dialogo effettivo per il trasferimento delle esperienze e delle prassi legate alla sicurezza stradale a ogni livello di governance nell'Unione europea.

Congiuntamente abbiamo svolto un ruolo significativo nell'impegno paneuropeo volto a rendere più sicure le nostre strade. La mission della Carta europea per la sicurezza stradale ora è di incoraggiare ulteriormente, promuovere e ampliare questa comunità, con l'obiettivo finale di ridurre il numero di vittime della strada entro il 2020.

Ultimi aggiornamenti: 19/09/2017 | Alto